"Ferire l'avversario è come ferire se stessi
Controllare l'aggressione senza ferire è l'arte dell'Aikido"

Morihei Ueshiba, fondatore dell'Aikido

KI AIKIDO

AI

Significa "armonia" e nel contempo anche "congiungimento" e "unione"

KI

Significa "spirito" nel significato del vocabolo latino "spiritus", "soffio vitale", "energia vitale"

DO

Significa "ció che conduce" nel senso di "disciplina" vista come "percorso", "via", in senso fisico e spirituale.

L'Aikido é un'arte marziale giapponese praticata sia a mani nude sia con armi tradizionali giapponesi (in legno) "Bokken" (spada), "Jo" (bastone) e "Tanto" (pugnale).

I clan di samurai cercarono di mantenere la tradizione delle tecniche di spada e di combattimento e una via fu di convertirle in sport. Fu creato il Judo e il Kendo e di seguito il Karate, queste arti marziali di tipo "sportivo" ebbero sviluppo nelle università, mentre quelle che che non vollero diventare sport furono chiamate Kobudo o Jujitsu. Un tipo di Jujitsu, chiamato Daitoryu Jujitsu divenne poi la base tecnica dell’Aikido.

La disciplina dell'Aikido fu sviluppata da Morihei Ueshiba a cominciare dagli anni trenta del '900. L’idea dell’aikido era di controllare la situazione senza combattere. Suo successore il M° K. Tohei diede l’inizio ad una nuova forma che chiamò Shin Shin Toitsu Aikido oggi conosciuta come Ki-Aikido. Attualmente la Ki No Kenkyukai Italia è affiliata alla UISP Area Discipline Orientali e alla Ki No Kenkyukai Internationale diretta dal Doshu K. Yoshigasaki.

Didattica

Il Ki Aikido è una delle arti marziali più affascinanti, non è finalizzato al combattimento, come potrebbe sembrare osservando la sua pratica dall'esterno, ma è una pratica esperienziale per approfondire la conoscenza di noi stessi. Praticando con regolarità si troverà col tempo un beneficio della propria salute fisica e mentale, sicurezza in noi stessi e forza nelle relazioni con gli altri.

"L’obiettivo del Ki Aikido non è vincere uno o più avversari, ma non perdere, vincendo senza combattere" (M° Koichi Thoei)

Consiste in tecniche a mani nude e con armi tradizionali giapponesi, pratica di meditazione, tecniche di respirazione e studio della "Unificazione Mente Corpo". Il Ki Aikido non richiede particolari doti fisiche e può essere praticato a qualsiasi età e da entrambi i sessi.

LA VIA DELL'ARMONIA CON IL "KI"

Pratica dell'unificazione mente-corpo: non è una pratica sportivo agonistica ma una disciplina che sviluppa una maggiore conoscienza di noi stessi e delle nostre potenzialità.


LA PRATICA DEL "KI AIKIDO"

I movimenti basilari delle tecniche vengono appresi gradualmente con esercizi che allungano e rilassano la muscolatura. Questo ci permette di migliorare tutte le funzionalità corporee armonizzando la respirazione e la nostra postura abituale. La tecnica di base sarà perfezionata nel tempo con la pratica e la ripetizione dei concetti.

DOJO

Dojo è una parola che origina dal Buddismo e significa "la sala degli esercizi spirituali". In Ki Aikido diamo molta importanza al Dojo che è il luogo dove sviluppiamo la pratica.

ALLIEVI

Iniziare a conoscere il Ki Aikido è un’esperienza veramente affascinante. L’impegno e la dedizione con la quale ci si applica ci ritorna delle grandi soddisfazioni, il percorso è fatto di tappe che sono identificate con i vari passaggi di grado.

Sei interessato?
Contattaci

CORSI

Le lezioni si tengono tre volte la settimana.

Martedí

20 - 21.30

Giovedí

19.30 - 21

Sabato

17 - 19

EVENTI